Il Torneo di Poker

 

Ci sono poche cose più entusiasmanti nel poker che entrare nelle fasi avanzate di un torneo. Anche piccoli investimenti possono produrre grandi ritorni e per appena 200 dollari puoi giocare per un montepremi di un milione di dollari e un premio per il primo posto di 200.000 dollari. Questo è il fascino dei tornei di poker. Un piccolo investimento e la possibilità di un grande pagamento. Ti dissuado dall'abbandonare già il tuo lavoro giornaliero perché dovresti sapere che le probabilità sono pesantemente contro di te. Per vincere quei 200.000 dollari dovrai battere oltre seimila giocatori che vogliono vincere tanto quanto te. Non solo dovrai giocare bene, ma essere molto fortunato. Questa è la triste verità sui tornei di poker, devi essere fortunato per vincere. Essi sono troppo lunghi e i bui diventano troppo grandi. Questo non implica che non ci sia un grande elemento di abilità, perché questo esiste, credimi. Tu devi giocare bene per metterti in una situazione dove puoi sfruttare qualsiasi fortuna che possa venirti incontro. Ecco di cosa parla questo articolo, le cose che puoi controllare. Sapere quando cambiare marcia, in che modo le dimensioni del tuo capitale (e dei tuoi avversari) influiscono sulle decisioni, comprendere i diversi stadi del torneo, e sapere quali aggiustamenti fare in ogni momento. Se riesci a imparare queste cose avrai una possibilità sopra la media di approfittare e di godere dei tornei di poker. Ci sono poche cose nel poker più emozionanti di fare il tuo primo tavolo finale o di competere davvero per molti soldi per la prima volta. Ecco la base per mettere insieme una strategia vincente che ti aiuterà a fare proprio questo.



Le diverse fasi di un torneo

I tornei possono essere suddivisi in 5 diverse fasi. I bui, il tuo capitale in rapporto con quello dei tuoi avversari, e i pagamenti influenzano la parte del torneo in cui ti trovi. Il gioco corretto differisce drasticamente dall'inizio di un torneo fino al tavolo finale.

La struttura

Quando ti iscrivi per la prima volta a un torneo, dal vivo oppure on-line, dai uno sguardo alla struttura che dovrebbe essere disponibile o nella lobby del torneo o presso il direttore del torneo. Cerca di determinare se è una struttura veloce o lenta. Guarda con quanti chip inizi, quanto sono lunghi i livelli, e con quale velocità aumentano i bui. Come regola generale, più alta è la tassa di ingesso meglio sarà (cioè più lentamente aumentano i bui e più grandi sono i relativi chip). Se stai giocando nella World Series con tassa di ingresso di 10.000 dollari o in un evento del World Poker Tour puoi attenderti unna struttura lenta con molto gioco. Se stai giocando il torneo notturno da 30 dollari alla tua sala da gioco locale o in un sito internet, aspettati una struttura molto veloce che probabilmente renderà necessario un po' di gioco d'azzardo.

La Fase iniziale

La fase iniziale nei tornei non differisce molto dal gioco in contanti. Ogni giocatore ha molti chip in relazione ai bui. Solitamente è consigliabile giocare abbastanza tirati durante questa fase del torneo. I bui sono troppo piccoli perché valga la pena inseguirli. Ciò detto hai abbastanza chip per fare alcune chiamate speculative pre flop nella speranza di afferrare un flop e di far sballare qualcuno. I cattivi giocatori in un torneo probabilmente perderanno tutti i loro chip ed è una buona idea darti la possibilità di guadagnartene una parte. Sono disposto a investire un piccolo importo pre flop con la speranza di cogliere un flop e di vincere un grande piatto. Tuttavia, non sono disposto a giocare un grande piatto con meno di una mano molto grande. I grandi bluff e semi-bluff che diventano necessari nelle fasi successive sono in gran parte un fattore inesistente in questa fase del gioco. In un secondo tempo sarai forzato a giocare grandi piatti avendo meno di grandi mani ma in questa fase il tuo lavoro è di cercare di individuare i punti giusti e di aumentare il tuo capitale. La cosa più importante è di non farti del male in maniera stupida.

La fase intermedia

Per me la fase intermedia di un torneo inizia quando entrano in gioco gli ante. Questo è generalmente il livello dei secondi 100-200 bui. Se stai giocando in un torneo senza ante dovrai giudicare quando inizia a valere la pena inseguire i bui.
Gli ante cambiano un bel po' l'aspetto del gioco. Essi rendono il piatto più grande inizialmente e rendono più conveniente cercare di rubarlo. È quasi impossibile fare durevolmente bene nei tornei se non ottieni la tua quota di ante. Quante mani puoi giocare e quanto devi spingere per gli ante avrà molto a che fare con il tuo progetto nel tavolo. Se ottieni un buon progetto potrai vincere piatto dopo piatto senza neanche andare allo showdown. Quando il tuo ti consentirà di fare questo puoi costruire i tuoi chip senza mai davvero rischiarli. Questa è la situazione ideale.

Purtroppo, incontrerai raramente una situazione così ideale. Affronterai alcuni tavoli dove i giocatori sono molto ostinati e difficili da saccheggiare e altri dove cedono al minimo sentore della lotta. Tra questi estremi è il tavolo medio che affronterai. Questo tavolo conterrà alcuni tipi ostinati, magari un giocatore debole, e una serie di giocatori medi di abilità variabile. Dividi i tuoi avversari in categorie e prendi nota della tenacia con cui difendono i loro bui. Cercherai di rubarne il più possibile, e io penso che il modo migliore per farlo è essere selettivamente avventato. Se giochi quasi ogni mano e cerchi sempre di rubare ogni buio, anche il giocatore più passivo e debole alla fine prenderà posizione. Io preferisco giocare abbastanza in modo che sappiano che sono irregolare alcune volte, ma non tanto da far loro supporre che io non abbia niente in mano. Questo può essere un equilibrio difficile da raggiungere, ma quando viene fatto in maniera appropriata può raccogliere enormi ricompense.

La sezione intermedia dei tornei è una delle più divertenti da giocare. È qui che devi davvero iniziare ad accumulare chip per spingere per il tavolo finale. I bui sono ancora abbastanza piccoli per consentire un'equa dose di creatività. Hai ancora tutte le tue opzioni a disposizione e puoi giocare mani in molte diverse maniere. Questa è la parte del torneo in cui devi approfittare delle occasioni per accumulare chip. Una delle cose peggiori che puoi fare è preoccuparti eccessivamente di quanto sei vicino al denaro e non voler approfittare delle occasioni per assicurarti il traguardo del denaro. Questo pensiero ci porta alla fase successiva del torneo, la bolla.

La bolla

La bolla è un posto in cui i concorrenti iniziano a separarsi davvero dal gruppo. I giocatori che fanno regolarmente i tavoli finali, ottengono grandi pagamenti, e vincono tornei non raggiungono la bolla e non tentano di assicurarsi una vincita qualsiasi. Essi cercano di accumulare chip per correre per il premio grosso riservato ai pochi giocatori finali del torneo. I giocatori migliori sono disposti a sballare alla bolla e a non vincere niente per i loro sforzi, sapendo che questo è un momento in cui le tendenze degli avversari possono essere davvero usate contro di loro.

La bolla è il momento di fare costantemente rilanci pre flop. Accumuli chip vincendo i bui e piccoli piatti pre flop, non vedendo le puntate o giocando grandi piatti. Quando stai facendo queste puntate i tuoi avversari devono preoccuparsi che tu li mandi al tappeto appena prima il denaro inizia a essere distribuito. Molti giocatori preferiscono aspettare finché la bolla non scoppia prima di iniziare a spostare i loro chip e a costruire un grande capitale. Purtroppo, i chip sono più difficili a venire a quel punto e anche i loro avversari sono più disposti a giocare d' azzardo.

Quanto puoi cavartela rubando avrà in gran parte a che fare con gli avversari al tuo tavolo, e la loro quantità di chip. Lo scenario ideale è giocare contro una serie di avversari passivi con capitali più o meno esauriti. Di questo tipo di avversari bisogna approfittare ad ogni occorrenza. I giocatori contro cui usare cautela sono gli altri giocatori che capiscono che buttare dentro denaro con un piccolo capitale non è un obiettivo. Questi giocatori possono cercare di dominare e si nominano “i bulli del tavolo”. Preferibilmente dovrai in modo alterno depredare i giocatori più deboli e stare lontano dagli altri. Anche i giocatori con capitali molto più grandi dei tuoi saranno più disposti a giocare con te. La paura di fallire è annullata dal loro grande capitale. È interessante il fatto che i giocatori con i capitali più piccoli sono anche solitamente più disposti a vedere. Essi spesso sapranno che devono raddoppiare per avere una possibilità di fare denaro e rischieranno contro di te, il giocatore aggressivo. Concentrati sui giocatori con chip da un po' piccoli a medi e dovresti trovarti in una buona posizione per aumentare di molto i tuoi chip. Essi possono sapere cosa hai in mente ma spesso scelgono di non combattere comunque.

Ultime fasi