Card stud Poker – Regole e strategia


Descrizione


Al 7 Card Stud poker partecipano al massimo 8 giocatori, ci sono cinque turni di puntata (escluso l’ante, ovvero la “quota di partecipazione” che si versa prima dell’inizio di ogni mano) e ogni giocatore riceve in totale due carte coperte e una scoperta, quindi tre carte scoperte (in diversi turni) e quindi un’ultima carta coperta.
Il 7 Card Stud Poker è molto popolare e la maggior parte delle sale da gioco online lo offrono tra le
loro modalità di gioco.

Ogni giocatore deve puntare un “ante” (una sorta di quota di partecipazione come detto) prima di ricevere le prime tre carte. Una volta versato l’ante da parte di tutti i giocatori, il mazziere da due carte coperte (hole cards) ed una scoperta (door card) ad ogni giocatore.

Il giocatore con la door card più bassa di valore dovrà puntare per primo, e potrà scegliere se puntare una cifra pari a metà o a tutto il limite minore di puntata, quindi ad esempio in un gioco 2-4$ il giocatore che dovrà versare questa quota potrà scegliere se puntare 1$ oppure 2. Questa prima puntata è chiamata “bring in”.
In caso di due giocatori con carta di pari valore vengono valutati i semi, in questo ordine (dal più basso al più alto): fiori, quadri, cuori, picche.

Dopo il primo turno di puntate, che inizia come detto con il giocatore che ha la carta scoperta più bassa, tutti i turni successivi iniziano con il giocatore che ha la mano più alta con le proprie carte scoperte. In caso di due mani di pari valore in questo caso non ci si basa sui semi ma sulla vicinanza al mazziere: il giocatore più vicino alla sinistra del mazziere (e quindi del button) sarà il primo a giocare.

Chiariamo meglio la situazione con alcuni esempi

- Dopo che la seconda carta scoperta è stata distribuita, un giocatore ha un asso e nessun altro giocatore ha un asso o una coppia: in questo caso sarà il giocatore con l’asso il primo a parlare.

- Dopo che la seconda carta scoperta è stata distribuita, due giocatori hanno un asso e un re e nessun giocatore ha asso-asso. In questo caso il giocatore con asso e re seduto più vicino alla sinistra del mazziere è il primo a parlare. I semi non hanno importanza in questo caso.

- Dopo che la seconda carta scoperta è stata distribuita, due giocatori hanno re-re e nessun giocatore ha asso-asso. Anche in questo caso è il giocatore più vicino alla sinistra del mazziere (ovviamente tra i due che hanno la coppia di re) ad iniziare a giocare, ed anche in questo caso i semi non hanno importanza.

Puntate

Ogni puntata o rilancio nei primi due turni deve corrispondere al limite minore di puntata, quindi ad esempio in un gioco 8-16$, nei primi due turni avremo puntate (o rilanci) di 8$.

Ci sono due eccezioni a questa regola:

- La prima eccezione è quando il giocatore che ha ricevuto due carte coperte ed una scoperta ha la door card (quella scoperta) più bassa: in questo caso può scegliere se puntare metà del limite inferiore di puntata oppure tutto. Nel caso in cui il giocatore opti per la prima scelta, e quindi ad esempio all’interno di un gioco 2-4$ ne puntasse 1, gli altri giocatori potranno passare, chiamare con 1$ oppure rilanciare con 2$. Se invece il bring-in fosse corrispondente al limite minore di puntata, quindi nel nostro esempio 2$, gli altri giocatori potrebbero passare, chiamare con 2$ oppure rilanciare con 4. E’ comunque piuttosto raro che un giocatore esegua un bring-in puntando l’intero limite minore di puntata piuttosto che metà.

- La seconda eccezione si verifica se un giocatore ha una coppia con le sue due carte scoperte. In questo caso, il giocatore può decidere se puntare il limite inferiore o quello maggiore di puntata. Se un giocatore opta per il limite maggiore, a quel punto tutti i giocatori dovranno basarsi su quello per puntate e rilanci. Ad esempio in un gioco 2-4$, dopo che è stata distribuita la seconda carta, un giocatore si trova con una coppia di re. Siccome sarebbe il secondo turno di puntata, se non ci fosse stata una coppia tutti i giocatori avrebbero dovuto utilizzare il limite inferiore di puntata: poiché un giocatore ha una coppia però, è possibile puntare 2$ oppure 4$. Se vengono puntati 4$, le seguenti puntate e rilanci dovranno essere di 4$.
Durante gli ultimi turni invece le puntate e i rilanci saranno basati sul limite maggiore di puntata.

Il massimo numero di puntate per ogni giocatore durante ogni turno è 4, precisamente una puntata di apertura e 3 rilanci. Quando questo limite viene raggiunto, i giocatori possono solo chiamare o passare.

Nel 7 Card Stud è consentito il check-raise, tranne che nel primo turno, dove ogni giocatore deve puntare o passare e dove il giocatore con la puntata forzata non può passare



Showdown

Se allo showdown rimane più di un giocatore, vengono mostrate tutte le hole cards e il giocatore con la mano migliore vince il piatto.

Se dopo il quarto turno non ci fossero abbastanza carte per tutti i giocatori rimasti in gioco, ne verrà messa un scoperta a al centro del tavolo che tutti i giocatori potranno usare (invece di consegnarne una coperta ad ogni giocatore).


Tassa

La tassa (rake) varia da casinò a casinò, solitamente è del 5% ed è al massimo di 3$. Questa tassa (rake) è la percentuale di ogni piatto trattenuta come commissione dalla casa di gioco.